Acqua

La richiesta d’acqua a livello mondiale è in continuo aumento a causa dell’incremento demografico e soprattutto a causa delle moderne abitudini di vita. Per bere e cucinare si consumano in media 6 litri di acqua al giorno, per una doccia di 5 minuti circa 80 litri, per un carico di lavatrice 100 litri, per lavare l’auto 800 litri: solo per usi domestici un cittadino europeo utilizza in media quasi 300 litri di acqua al giorno.

Se da una parte aumenta la richiesta d’acqua, dall’altra i cambiamenti climatici e l’attività dell’uomo, in particolare l’inquinamento, ne diminuiscono la quantità utilizzabile. I mutamenti dell’ambiente dovuti all’uomo sono di tale portata ed avvengono così rapidamente che il meccanismo con il quale la natura stessa provvede a fornire e depurare l’acqua è divenuto insufficiente.

Abituati ad aprire i rubinetti e a vederla scorrere, noi tutti pensiamo che l’acqua non possa finire mai. Tuttavia, mentre noi continuiamo a considerarla una risorsa scontata, le multinazionali del settore sembrano le uniche a essersi accorte della situazione, accaparrandosi i diritti di sfruttamento delle sorgenti e rendendo l’acqua l’oro del terzo millennio.

L’acqua diventa ogni giorno più preziosa, avere acqua di buona qualità è sempre più problematico: noi tutti dovremmo imparare a ridurre al minimo sprechi e consumi.

Rispetto all'acqua il consumatore critico è attento a:

inquinamento
consumi e sprechi
aspetti politici ed economici

Problemi

La Cosa Giusta

Approfondimenti

Collegamenti

 

Fai la cosa giusta Home page